Vendere Online – I segreti delle vendita online

vendere online

Inserire i propri prodotti nel circuito della vendita online è più difficile di quanto si pensi. Infatti, si tratta di strutturare il sito per gradi e di utilizzare l’organizzazione tipica di un’impresa.

La prima cosa da fare è partire con pochi prodotti, quelli che sono più facili da vendere e da comprare online. In questo modo potrete iniziare la vostra attività offrendo nuove possibilità per il cliente con la crescita della vostra fetta di mercato.

Partite da un numero esiguo di prodotti, in un sito magari di una sola pagina, ma ben ottimizzato e con un buon posizionamento sui motori di ricerca, poi andate avanti, inserendo prodotti speciali, offerte, oppure raccolte punti per i clienti.

Quali strategie seguire per vendere online?

Cercate sempre di riferirvi a persone competenti nel settore, che hanno già creato siti web analoghi e che hanno conoscenze nel marketing aziendale. In questo modo il vostro lavoro sarà più redditizio nella metà del tempo.

C’è chi sconsiglia l’uso di un freelance, perché questi può sempre cambiare lavoro o non essere in grado di finirlo in tempo. Onestamente, un’azienda dai costi più elevati non è che dia maggiori garanzie.

In molti casi i freelance, forti della loro esperienza e della loro professionalità, garantiscono risultati eccezionali nel medio-lungo periodo (perché dovrebbe ritirarsi da un lavoro redditizio se lo paghiamo il giusto).

Sappiate che, per il vostro e-commerce (ovvero il vostro sito per vendere online)  vi serviranno minimo un grafico, un consulente seo e un articolista (anche se appartenenti alla stessa azienda), ma rientrerete subito nell’investimento.

Fate in modo che il vostro sito abbia un responsabile e un addetto alla ricezione delle mail dei clienti (per domande e info).

Qual’è il segreto per vendere online?

La fiducia dei clienti si conquista giorno per giorno.

Aggiornate i vari siti di article marketing o di comunicati stampa in caso di novità, apertura, sviluppo, nuove offerte, nuovi prodotti, inizio di raccolte punti.

Ogni mese, utilizzando Google Analytics, controllate il comportamento degli utenti tipo.

Cercate di prevedere le vendite in base all’investimento e pensate realisticamente in quanto tempo riuscirete a rientrare (molti pensano di guadagnare subito o di non guadagnare mai, trovate una via di mezzo).

Fate dei test periodici per vedere il posizionamento del sito sui motori di ricerca, il vostro traffico (quanti utenti passano dal sito) e il tasso di conversione (quanti utenti effettivamente comprano il vostro prodotto), con un occhio alla frequenza di rimbalzo (quanti vedono una pagina e se ne vanno senza acquistare).


bannerneo

Hai visto il banner qua sopra??? Io ci sono riuscito! Clicca su “VAI ALLA GUIDA >>” e accedi alla mini guida che in 9 semplici passaggi ti spiegherà passo-passo come ho fatto!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *