Risparmiare Soldi col Fotovoltaico senza Conto Energia

solar-panels-1794467_640

La bolla del settore fotovoltaico si è un po’ sgonfiata. Il periodo delle “vacche grasse” è terminato a luglio 2013 con l’esaurirsi dei 6,7 miliardi del quinto conto energia, il sistema che remunerava l’energia prodotta con impianti fotovoltaici per 20 anni.
La grossa crescita c’è stata dal 2000 in poi, quando abbiamo assistito allo spuntare di moduli dappertutto. Su tetti, campi agricoli, serre, magazzini. Il business era fiorente e nonostante i prezzi dei pannelli erano più alti, il guadagno era cospicuo. Oggi è finito tutto, ma c’è ancora chi sostiene che si possano fare soldi col fotovoltaico, anche in assenza degli Incentivi del Conto Energia. Non hanno tutti i torti, cerchiamo di capire perchè.
E’ vero, non esiste più nessuna remunerazione da parte dello Stato. Ci sono però le detrazioni fiscali. Grazie alla legge di stabilità possiamo portare in detrazione il 50% della spesa sostenuta per l’acquisto e messa in opera di un un impianto fotovoltaico con potenza inferiore a 20 Kw. Il massimale di spesa è di 96.000 euro Dal primo gennaio 2016 le detrazioni, salvo proroghe, scenderanno al 36%.
In pratica un impianto lo paghiamo la metà. Esempio pratico: sistema costato 10.000 euro, la metà fa 5000 euro, ogni anno per 10 anni abbiamo la possibilità di detrarre 500 euro.

Alla fine un sistema ci costa veramente poco.
Un impianto fotovoltaico da 1 Kwp produce al centro Italia circa 1200-1300 Kw l’anno, quello classico da 3 Kwp, che occupa 20mq, produce 4000 kilowatt.

Se prendiamo a riferimento come costo kilowatt/h di energia elettrico quello di 22 centesimi di euro, ogni anno produciamo 800 euro di energia. Si tratta di un risparmio sulla bolletta, non di un guadagno, ma soldi risparmiati, soldi guadagnati. Tra l’altro ora il GSE ci permette anche di rivendere a terzi l’energia prodotta, in quel caso possiamo veramente guadagnare.

Lo scambio sul posto è una tecnica innovativa che permette di cedere al gestore energetico l’energia elettrica che non consumiamo durante il giorno. Ci viene riconosciuto un credito da spendere la notte, per l’acquisto di elettricità.
Un’impianto fotovoltaico, tutto compreso costa 1800 euro circa per KWp di potenza, i prezzi si sono sensibilmente abbassati. L’investimento iniziale, col sistema delle detrazioni + scambio sul posto, si recupera in 5 anni.


bannerneo

Hai visto il banner qua sopra??? Io ci sono riuscito! Clicca su “VAI ALLA GUIDA >>” e accedi alla mini guida che in 9 semplici passaggi ti spiegherà passo-passo come ho fatto!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *